Macirenelle

CARATTERISTICHE
Percorso panoramico: in evidenza Fara S.Martino, e i suoi famosi pastifici tra cui Del Verde e De Cecco, lago di Casoli.
Segnaletica verde con scritta F2-F3, paletti di segnalazione di altezza 1 mt circa con bordo superiore giallo. Fino a Colle Bandiera si incontrano due fontane perenni ed è bene fare rifornimento qui perchè una terza fontana più avanti porta acqua solo fino a primavera inoltrata. Meta sempre visibile per gran parte del percorso. Dopo Colle Bandiera si incontrano diverse grotte pastorali ancora frequentate.

Caratteristiche. Il percorso si svolge interamente all’aperto per cui bisogna avviarsi di buon’ora altrimenti diventa veramente molto dura percorrerlo sotto il sole cocente. Il sentiero è sempre molto evidente a parte un breve tratto attorno alla prima fontana, a causa di detriti rocciosi e in prossimità della zona delle grotte quando a primavera inoltrata l’erba è alta. E’ comunque semplice avanzare a vista.

IL PERCORSO
Si raggiunge località Capo Le Macchie sia da Palombaro che da Fara S.Martino, seguendo le indicazioni per i rispettivi campi sportivi che bisogna oltrepassare seguendo una stradina(sempre asfaltata), che si dirige verso la base della montagna. Qui si parcheggia in un piccolo spiazzo dove inizia il sentiero. Si prende una traccia abbastanza evidente che entra in un boschetto tralasciando a destra una sterrata con indicazione per Bocca Dei Valloni che allungherebbe il percorso.Dopo un breve tratto in piano in mezzo ad un boschetto, si comincia a salire ripidamente in mezzo alla pietraia.
Dopo 30 min. circa si raggiunge la prima fontana. Attorno alla fontana, il sentiero, per un breve tratto, si perde in mezzo a pietraia e rocce, ma e’ comunque veramente semplice proseguire a vista. Superatolo si ritrova il sentiero sempre evidente. Dopo circa 45 min.(1,15 ore dalla partenza), si arriva a Colle Bandiera dove si trova la seconda fontana. Qui si apre un panorama stupendo: da una parte il Vallone Del Fossato con alte pareti che precipitano a picco e dall’altro un grandioso anfiteatro delimitato dalla catena del Martellese con in primo piano Cima Macirenelle 2.000 mt. meta di questo itinerario. Si notano a breve distanza anche due grotte pastorali ancora attrezzate per l’uso da parte di pastori locali.

Da qui si sale seguendo l’indicazione per la Val Seviera. L’indicazione, comunque, può trarre in inganno perchè pare indicare la direzione delle grotte, mentre invece bisogna salire. Dopo 25 min. circa(1,45 ore dalla partenza) si trova un bivio, proseguire per Cima Macirenelle (F3). Subito dopo si incontra una grotta pastorale ricavata in una roccia e chiusa con pietre a secco e con una porta. Si continua a salire sempre ripidamente su sentiero evidente e dopo 20 min. circa(2 ore dalla partenza) si incontra la terza fontana e nelle vicinanze altre due grotte pastorali. Qui attorno, d’estate, a causa dell’erba alta il sentiero scompare, ma è semplice proseguire a vista. Poco dopo lo si ritrova. Si continua la faticosa salita fino a sbucare in un ampio e ripido pratone dopo circa 30 min. (2,30 ore dalla partenza). A questo punto si inizia la sua faticosa salita in cima al quale si trova la Cima Macirenelle (panorama). Dovrebbero bastare 30 minuti per questa salita che possono, però, diventare anche di più data la fatica che bisogna fare per superarlo. Il panorama sulla vallata sottostante è sempre stupendo. Si ritorna per lo stesso percorso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>