Monte sant’Angelo

CARATTERISTICHE
A causa dell’enorme dislivello, si consiglia questo percorso a persone ben allenate e che abbiano un minimo di capacità di arrampicata su roccia. Si tratta di superare pochi brevi e semplici passaggi su roccia di primo e secondo grado e di attraversare una cengia esposta su un dirupo in posizione accovacciata in quanto la parte superiore è troppo strapombiante. Inoltre il sentiero in alcuni tratti si trova esposto sui dirupi circostanti.

Questo percorso è scarsamente frequentato e solo di recente è stato segnato con dei segni gialli, non so da chi, molto utili quando bisogna trovare la via tra le rocce. Una volta al di sopra del Piano della Casa, si prosegue sempre in cresta ed è stupendo il panorama che si apre a 360 gradi, che accompagna fino in vetta. Il deserto di Piana Amaro, Monte Acquaviva.

Segnaletica: Segni gialli e ometti che iniziano sul colle che domina il Piano della Casa.

IL PERCORSO
Per raggiungere il Piano della Casa vedi qui. Dalla Piana si vedono i due colli che bisogna raggiungere per mettersi in cresta. Ci si incammina quindi per prati non essendovi segnali.Si raggiunge il primo colle dopo 30 minuti ed il secondo dopo 45 minuti circa. A partire da qui il panorama stupendo si apre a 360 gradi: La Valle delle Mandrelle sotto a destra sovrastata dal Monte Acquaviva. A sinistra in basso si può ammirare la Valle Cannella sovrastata dalla Cima dell’Altare, appena al di sotto della quale, in uno sgrottamento, si trova la Grotta dei Diavoli.

Dopo circa un ora si arriva alla base di un primo rilievo roccioso che bisogna superare tramite alcuni facili passaggi su roccia di primo grado ed uno di secondo. Dopo circa 10 minuti un altro rilievo ci impegna con altri passaggi di primo grado, uno di secondo e l’attraversamento di una cengia esposta su un dirupo in posizione accovacciata a causa della parte superiore troppo strapiombante.

Superato quest’ultimo rilievo, si continua sul filo di cresta tra sfasciumi di pietre e grossi massi, fino al raggiungimento della prima cima di Monte S.Angelo dopo circa 2,00 ore dal Piano della Casa. Volendo, ancora mezzora e si raggiunge la rocciosa cima principale con croce di vetta. Si torna per lo stesso percorso di andata oppure, meglio, si continua in cresta e appena possibile si scende per ghiaioni a sinistra nella Valle Cannella che si percorrerà fino al parcheggio delle auto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>